.
Annunci online

cowboybebop
IL MIO MONDO...(che confusione) :p

12 aprile 2011
Stranezze della vita!
Nel luglio del 2008 la benzina costava 127 a barile noi la pagavamo 1,53 oggi il barile costa 108 e noi la paghiamo 1,63 dovendo tener conto che il prezzo è in dollari e che il cambio bla bla bla , le cose non tornano!



permalink | inviato da cowboybebop il 12/4/2011 alle 9:3 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (0) | Versione per la stampa
13 gennaio 2011
SuperEroi che perdonano
testo del mio articolo pubblicato su Città Nuova (GRAZIE GRAZIE GRAZIE)


Buon giorno, mi presento mi chiamo Gaetano ho 23 anni, a casa mia città nuova non mancha mai, scorrendo tra le paggine della rivista apena arrivata ho letto l'articolo a pag. 20 sui supereroi  (del numero 20 del 25 ottobre 2010) di Gianni Bianco, mi è piaciuto molto, beh sarebbe facile dire non esistono più i super eroi di una volta o meglio non esistono nel emisfero occidentale del mondo, in realtà se li si cerca dall'altra parte del mondo i supereroi esistono e come! e stranamente  parlano di ideali cattolici come la casa la famiglia l'amicizia i legami  ma soprattutto il perdonare i propri nemici ,questa cosa l'ho scoperta tanto tempo fà  mi riferisco in particolare al manga Naruto in Italia presentato e tradotto alla buona e meglio che nella sua segonda staggione chiamata shippuden che va in onda da ormai 3 anni in Giappone, ha superato ogni mia aspettativa,  si è arrivati al dunque lo scontro che tutti attendevano da anni Naruto cresciuto affronta Pain il cattivo dei cattivi, prima dello scontro Pain uccide il maestro di Naruto poi si dirigge verso il suo amato villaggio e lo distugge, arriva Naruto ,ovviamente lo sconfigge e accade una cosa che non mi sarei mai aspettato gli chiede di ascoltare la sua storia, dopo la quale lo perdonera,  a Naruto viene posta più volte una domnada come superare l'odio e far cessare le guerre nel suo mondo (che è il sogno che il  suo maestro gli ha lasciato in eredità) la sua risposta e il perdono, questa luce questa speranza convince il cattivo a tornare dalla parte del bene e a resuscitare coloro che ha ucciso nella bataglia. grosso modo la vicenda va cosi, la cosa che ho pensato io è mai possibile che una civiltà quella  giapponese alla quale il cristianesimo e i suoi valori non credo siano molto noti dedicano cosi tanto tempo a parlare di ideali che nella nostra cultura occidentale diamo per scontati?è pure dovremmo essere noi quelli pieni di principi? possibile che i nostri programmi televisivi e cartoni aniomati sappiamo solo parlare di odio?sappiamo solo pavoneggiarsi e metterci in mostra?e per trovare dei valori bisogna cercare cosi lontano da noi?





permalink | inviato da cowboybebop il 13/1/2011 alle 21:11 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (0) | Versione per la stampa
14 aprile 2010
La storia ci insegna che non c'e fine all'orrore la vita ci insegna che vale solo l'amore!

Testo Salvami 
Jovanotti

I bianchi, i neri, la religione 
il pessimismo della ragione 
la foto di gruppo, il primo giorno di scuola 
liberta di movimento, liberta di parola 
le otto principesse e i settecento nani 
le armi gli scudi, i diritti umani 
i corvi che gracchiano "rivoluzione"!! 
pero' non c'e' pieta e non c'e' compassione 
il sangue si coagula sul pavimento 
si inceppa l'articolazione del movimento 
la voce che balbetta la speranza che inciampa 
la capra che crepa la capra che campa 
la giornalista scrittrice che ama la guerra 
perche' le ricorda quando era giovane e bella 
amici e nemici, che comodita' 
villaggi di fango contro grandi citta'. 

Salvami salvati salvaci salviamoci 
salvali salvati salvami salviamoli (x2) 

Le reti i cancelli le zone rosse 
migliaia di croci milioni di fosse 
la nato la fao le nazioni unite 
seimiliarditrecentomilioni di vite 
dignita' dignita', una virtu' normale 
l'indifferenza e il piu' grave peccato mortale 
il mercato mondiale - il mercato rionale 
la croce del sud e la Stella polare 
il nasdaq che crolla, il petrolio che sale 
la borsa che scende, la borsa che sale 
la storia ci insegna che non c'e fine all'orrore 
la vita ci insegna che vale solo l'amore 

Salvami salvati salvaci salviamoci 
salvali salvati salvami salviamoli (x2) 

Il PIL - la ricchezza misurata in consumo 
la rete globale i segnali di fumo 
la riconversione dell'energia 
il colpo di coda dell'economia 
i microcomputer, le trasformazioni 
e noi sopra un ferro che ha ancora i pistoni 
le facce impaurite, la vita che vola 
lo stomaco, il fegato, il petto la gola 
peshawar, new york, sierra leone 
la poliza vita dell'assicurazione 
l'innocenza perduta, le ragioni di stato 
una sola potenza, un solo mercato 
un solo giornale, una sola radio 
e mille scheletri dentro l'armadio 

Salvami salvati salvaci salviamoci 
salvali salvati salvami salviamoli (x2) 

La storia ci insegna che non c'e' fine all'orrore 
la vita ci insegna che vale solo l'amore 

Salvami salvati salvaci salviamoci 
salvali salvati salvami salviamoli (x2) 



permalink | inviato da cowboybebop il 14/4/2010 alle 21:10 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (0) | Versione per la stampa
sentimenti
9 aprile 2010
La vita e troppo breve per vivere nell'odio

In questi giorni molte riflessioni mi hanno spinto a volertornare a scrivere a dialogare, la riflessione di fondo e sull'odio, e la miaconclusione e che non generà mai niente di buono, l’odiò riempie le nostre vitei nostri discorsi e realizza dei conflitti interpersonali, ogni giorno assistiamoa cosa che ci fanno infervorare che ci segnano... Iniziare a vivere nell'odio significarovinare la propria vita iniziare a disprezzare tutto e tutti, iniziare a crederedi essere superiori agli altri di voler imporre la propria volontà sul liberoarbitrio altrui, si inizia col disprezzare il proprio paese le cose e lepersone che ci circondano ad avere quel desiderio di voler scappare, ad averequella coscienza che le cose qui non cambieranno mai che le persone non voglionocambiare le persone amano chi fa la voce grossa chi fa sfoggio delle propriericchezze delle proprie fortune e li entra in gioco  l'invidia l'egoismola voglia di essere diversi da ciò che si è...ma si e coraggiosi se daiproblemi non si scappa e li si affronta si e forti se nella vita si sa amare eperdonare, l'odio non deve essere una ragione di vita, non deve privarci delsonno e della nostra serenità... forse la ricetta per la vera felicità è apprezzareciò che si ha… andare avanti per la propria strada facendosi scivolare tutto etutti... tutti i nostri pensieri le paure... in fondo chi ha da perdere nellapropria vita non sei TU ma proprio quello che vive nell'odio il prepotentel'egoista l'avaro il drogato l'alcolista il perverso non conosceranno mai lavera gioia, la vera amicizia , il vero amore, il calore di una famiglia laforza di essere nel giusto... avranno perso tutte le cose per cui vale la penadi essere vivo di resistere lottare e credere in se stesi...avranno perso i lorosogni le loro ambizioni... e sai perché? Perché resterà fermo a pensare a queltorto a quell’ingiustizia, alle voci di corridoio... non basteranno neanche 100vite a  chi vive nell'odio per capire ipropri errori e redimersi... a e alla fine resteranno soli... 

so che non  fa figo da dire ma la gente dopo 2000 epassa anni e queste cose mica le ha capite e pure Dio a mandato suo figlio a dircidi amare il nostro prossimo come noi stessi di perdonare di porgere l'altraguancia...beh insomma io mi sono sfogato e posso tornarmene a studiare cisentiamo alla prossima... Si sono Cristiano e sono fiero dei miei e di tuttiquelli che mi hanno insegnato ad amare e perdonare e non ad odiare...Grazie!

 




permalink | inviato da cowboybebop il 9/4/2010 alle 11:25 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (0) | Versione per la stampa
23 giugno 2009
IL documentario citizen su berlusconi proibito in Italia!!!




permalink | inviato da cowboybebop il 23/6/2009 alle 17:1 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (0) | Versione per la stampa
25 settembre 2008
Time Of Your Life

Artista: Green Day
Titolo: Time Of Your Life
Titolo Tradotto: Momenti Della Tua Vita


Another turning point, a fork stuck in the road
Time grabs you by the wrist, directs you where to go
So make the best of this test, and don't ask why
It's not a question, but a lesson learned in time
It's something unpredictable, but in the end is right.
I hope you had the time of your life.
So take the photographs, and still frames in your mind
Hang it on a shelf in good health and good time
Tattoos of memories and dead skin on trial
For what it's worth it was worth all the while
It's something unpredictable, but in the end is right.
I hope you had the time of your life.
It's something unpredictable, but in the end is right.
I hope you had the time of your life.
It's something unpredictable, but in the end is right.
I hope you had the time of your life


Un'altra svolta;
una biforcazione della strada il tempo ti afferra per il polso;
ti indirizza nella direzione in cui devi andare quindi,
fai del tuo meglio e non chiedere perchè
Non è un interrogativo ma una lezione imparata nel corso del tempo
E' qualcosa che non puoi prevedere ma alla fine è giusto che sia andata così
Spero che tu abbia vissuto i bei momenti della tua vita
E così, imprimi le foto ed i fermo-immagine nella tua mente
Riponili sulla mensola della buona salute e dei bei tempi
Tatuaggi di ricordi e pelli dipinte con le tribolazioni
Per cosa vale la pena? ne vale sempre la pena
E' qualcosa che non puoi prevedere ma alla fine è giusto che sia andata così
Spero che tu abbia vissuto i bei momenti della tua vita




permalink | inviato da cowboybebop il 25/9/2008 alle 10:10 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (0) | Versione per la stampa
26 marzo 2008
A te che non ti piaci mai E sei una meraviglia ...
 
A te che sei l’unica al mondo
L’unica ragione Per arrivare fino in fondo
Ad ogni mio respiro Quando ti guardo
Dopo un giorno pieno di parole Senza che tu mi dica niente
A te che mi hai trovato All’angolo coi pugni chiusi
Con le mie spalle contro il muro Pronta a difendermi
Con gli occhi bassi Stavo in fila Con i disillusi
Tu mi hai raccolto Come un gatto E mi hai portato con te
A te io canto una canzone Perchè non ho altro
Niente di meglio da offrirti Di tutto quello che ho
Prendi il mio tempo E la magìa Che con un solo salto
Ci fa volare dentro l’aria Come bollicine
A te che sei Semplicemente sei Sostanza dei giorni miei
A te che sei il mio grande amore
Ed il mio amore grande
A te che hai preso la mia vita E ne hai fatto molto di più
A te che hai dato senso al tempo Senza misurarlo
A te che io ti ho visto piangere nella mia mano
Fragile che potevo ucciderti stringendoti un pò
E poi ti ho visto Con la forza di un aeroplano
Prendere in mano la tua vita E trascinarla in salvo
A te che mi hai insegnato i sogni E l’arte dell’avventura
A te che credi nel coraggio E anche nella paura
A te che sei la miglior cosa
Che mi sia successa
A te che cambi tutti i giorni E resti sempre la stessa
A te che sei Semplicemente sei
A te che non ti piaci mai E sei una meraviglia
Le forze della natura si concentrano in te
Che sei una roccia sei una pianta sei un uragano
Sei l’orizzonte che mi accoglie quando mi allontano 
A te che sei l’unica amica
Che io posso avere 
     L’unico amore che vorrei
Se io non ti avessi con me
A te che hai reso la mia vita Bella da morire
Che riesci a render la fatica Un immenso piacere
A te ...



permalink | inviato da cowboybebop il 26/3/2008 alle 22:13 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (0) | Versione per la stampa
8 gennaio 2008
Jovanotti - Fango

 Io lo so che non sono solo
anche quando sono solo
io lo so che non sono solo
io lo so che non sono solo
anche quando sono solo

sotto un cielo di stelle e di satelliti
tra i colpevoli le vittime e i superstiti
un cane abbaia alla luna
un uomo guarda la sua mano
sembra quella di suo padre
quando da bambino
lo prendeva come niente e lo sollevava su
era bello il panorama visto dall'alto
si gettava sulle cose prima del pensiero
la sua mano era piccina ma afferrava il mondo intero
ora la città è un film straniero senza sottotitoli
le scale da salire sono scivoli, scivoli, scivoli
il ghiaccio sulle cose
la tele dice che le strade son pericolose
ma l'unico pericolo che sento veramente
è quello di non riuscire più a sentire niente
il profumo dei fiori l'odore della città
il suono dei motorini il sapore della pizza
le lacrime di una mamma le idee di uno studente
gli incroci possibili in una piazza
di stare con le antenne alzate verso il cielo
io lo so che non sono solo

io lo so che non sono solo
anche quando sono solo
io lo so che non sono solo
e rido e piango e mi fondo con il cielo e con il fango
io lo so che non sono solo
anche quando sono solo
io lo so che non sono solo
e rido e piango e mi fondo con il cielo e con il fango

la città un film straniero senza sottotitoli
una pentola che cuoce pezzi di dialoghi
come stai quanto costa che ore sono
che succede che si dice chi ci crede
e allora ci si vede
ci si sente soli dalla parte del bersaglio
e diventi un appestato quando fai uno sbaglio
un cartello di sei metri dice tutto è intorno a te
ma ti guardi intorno e invece non c'è niente
un mondo vecchio che sta insieme solo grazie a quelli che
hanno ancora il coraggio di innamorarsi
e una musica che pompa sangue nelle vene
e che fa venire voglia di svegliarsi e di alzarsi
smettere di lamentarsi
che l'unico pericolo che senti veramente
è quello di non riuscire più a sentire niente
di non riuscire più a sentire niente
il battito di un cuore dentro al petto
la passione che fa crescere un progetto
l'appetito la sete l'evoluzione in atto
l'energia che si scatena in un contatto

io lo so che non sono solo
anche quando sono solo
io lo so che non sono solo
e rido e piango e mi fondo con il cielo e con il fango
io lo so che non sono solo
anche quando sono solo
io lo so che nn sono solo
e rido e piango e mi fondo con il cielo e con il fango

e mi fondo con il cielo e con il fango

e mi fondo con il cielo e con il fango




permalink | inviato da cowboybebop il 8/1/2008 alle 13:24 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (0) | Versione per la stampa
2 gennaio 2008
... La parabola della matita ...
 Mentre riponeva la matita nella scatola per essere venduta, il fabbricante le disse: Ci sono cinque cose che devi sapere. Ricordale sempre e diventerai la miglior matita che possa esserci:

Primo: Potrai fare grandi cose, ma solo se ti lascerai portare per mano.
Secondo: Di tanto in tanto dovrai sopportare una dolorosa temperata, ma è necessario se vuoi dare sempre il meglio di te.
Terzo: Qualora facessi un errore, avrai l’abilità di saperlo correggere.
Quarto: La parte più importante di te sarà sempre al tuo interno.
Quinto: A prescindere dalle condizioni, dovrai continuare a scrivere, e lasciare sempre un segno chiaro e leggibile, per quanto difficile sia la situazione.

Inizio il nuovo anno con tanti buoni propositi con la voglia di stare accando alla mia dolce meta con il desiderio di laurearmi...ecc...
Cosi ho deciso di iniziarlo facendoci riflettere un pò tutti con questo piccolo brano...buon anno a tutti!!!

BUON ANNO AMORE MIO TI AMO TANTISSIMO!!!!AUGURIII!!!!



permalink | inviato da cowboybebop il 2/1/2008 alle 18:15 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (0) | Versione per la stampa
27 ottobre 2007
SCUSAMI AMORE MIO!!!

A volte credo di nn saper gestire la mia storia con te l nostro rapporto, a volte credo che nn mi desideri che nn mi sopporti più, a volte quando le cose vanno male un giorno credo che tutto mi crolli addosso ma mi accorgo che sono io a crearmi questi problemi sono io ad abbattermi sono io a nn saper andare avanti al non saper affrontare anche un tuo stupido capriccio uno stupido litiggio sai mi hai fatto incazzare ma dopo, un tuo scherzo stupidissimo a cui ammetto di aver creduto mi sono accorto che io,in quest ultimo periodo sono troppo nervoso...sono troppo assente e so che e facile pensaredi abbandonaretutto di lasciarci in mdo chei problemi sapriscano e che la vitasi semplifichi ma no amore mio cio è del tutto sbagliatosi a volte la vita di coppia e molto difficili e si litiga spesso ma nn dobbiamo mai dimenticre di ascoltarci perche il saper comunicare il saperci ascoltare ci da la forza per andareavanti ci fa divenire inditruttidili, ci da un immenso potere l'amore credoche ultimamente nel nostro rapporto manci la parola e l'ascolto...che spesso e sostituito dalle urla dai pizzichi dagli schiaffi dalle sbuffate di nervosismo dagli sguardi incazzati...ma in fondo mi chiedo a cosa serve tutto questo nervosismo questa rabbia...dovremmo invece ammettere il nostro problema con l'altro e scusarcie adoperarci per capire per ascoltare...so che stai passando un brutto periodo eti prego di essere forte...mi scuso con te...e sai perche nn ti ho ascoltato...mi dispiace tantisssimo scusami mio dolcissimo amore ti amo....




permalink | inviato da cowboybebop il 27/10/2007 alle 13:36 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (1) | Versione per la stampa
sfoglia
  
Cerca

Feed

Feed RSS di questo blog Reader
Feed ATOM di questo blog Atom
Resta aggiornato con i feed.

Curiosità
blog letto 24205 volte